ARTIFICIALE
NON TROPPO
ARTIFICIALE

Come fare rete tra le imprese per la creazione
di un ecosistema di Intelligenza Artificiale

Risorsa 9

Come si stanno adattando le aziende alle nuove tecnologie di Intelligenza Artificiale? Quali sono le prospettive di innovazione che ci attendono? Il convegno “Artificiale, non troppo artificiale. Come fare rete tra le imprese per la creazione di un ecosistema di Intelligenza Artificiale”, organizzato e promosso da QuestIT azienda del gruppo internazionale The Digital Box ed Exprivia, con la collaborazione del SAILab – Siena Artificial Intelligence Lab – ha lo scopo di aprire il dibattito sui temi dell’innovazione tecnologica e sulla ridefinizione dei nuovi modelli di business che stanno cambiando il rapporto tra le aziende e le nuove tecnologie.

Tra le tematiche affrontate non sarà presentato solo il punto di vista delle aziende e delle soluzioni attualmente presenti sul mercato, ma anche visioni e direzioni future emerse dai risultati del lavoro accademico. La giornata di incontri ha l’ambizione di fare rete tra le imprese e gli enti nazionali e internazionali, per cogliere le potenzialità di sviluppo legate alle tecnologie dell’Intelligenza Artificiale. Ma l’obiettivo è anche quello di determinare come ricerca, innovazione e mercato troveranno le loro declinazioni future e di come queste possano confluire in un ecosistema di Intelligenza Artificiale. Emerge sempre di più la necessità di avere un punto di riferimento nel panorama italiano rivolto all’identificazione di nuove soluzioni basate sulla AI: verrà affrontata la tematica della creazione di un polo tecnologico che coinvolga tutte le aree di sviluppo, dalla cultura al welfare, e capace di attrarre investimenti e aziende.
Il programma dell’evento. Alla giornata parteciperanno come speaker un gruppo di autorevoli esperti del mondo digitale e tecnologico nel campo della AI, insieme alle istituzioni cittadine con la collaborazione di importanti aziende del panorama nazionale e internazionale, esponenti del mondo accademico italiano impegnati nella ricerca di nuove tecnologie AI e investitori istituzionali italiani.

I temi affrontati nelle tavole rotonde toccheranno i diversi campi di ricerca, sviluppo e applicazione delle tecnologie in differenti settori: un primo quadro generale su come l’Intelligenza Artificiale modifica i modelli di business esistenti e ne crea di nuovi; un focus su come il ruolo delle Università diventa di fondamentale importanza nella fase di sviluppo economico e sociale del territorio verso le nuove frontiere dell’AI; le nuove linee guida dell’Europa sull’Intelligenza Artificiale e la creazione di un nuovo modello di innovazione e di sviluppo del territorio, verso il polo tecnologico SAIHub, in grado di dare una possibilità ai giovani laureati e ai talenti che escono dalle nostre università di lavorare nel campo dell’Intelligenza Artificiale.

Come fare rete tra le imprese per la creazione di un ecosistema di Intelligenza Artificiale

Siena, 25 Ottobre 2019
Palazzo Squarcialupi, Santa Maria della Scala
Sala Italo Calvino – Piazza del Duomo, 1 – Siena

Ore 9:30 – 10:00
Registrazione dei partecipanti

Ore 10:00 – 10:30
Saluti istituzionali

Ore 10:30 – 10:45
Siena AI: il motore di sviluppo per una città che evolve
Marco Landi – presidente di QuestIT

Ore 10:45 – 12:00
Business & AI: un nuovo modello di impresa
L’Intelligenza Artificiale sta cambiando il modo di lavorare e di interagire con i processi aziendali, sia per chi lavora, sia per l’utente finale. Come si muove il mercato italiano e internazionale, dal punto di vista degli investimenti in tecnologie di Intelligenza Artificiale e come si stanno adeguando le aziende in Italia? Cosa devono fare le imprese per prepararsi alle nuove sfide che la tecnologia mette in campo?

Ore 12:00 – 13:00
Ricerca e sviluppo: verso nuove sinergie tra accademia e impresa
Quali sono le prospettive di innovazione che ci attendono e quali sono le possibili applicazioni?
Il ruolo delle Università diventa di fondamentale importanza nella fase di sviluppo economico e sociale del territorio. Aprendo un proficuo dialogo fra accademia e mondo del lavoro, approfondiremo il tema delle nuove frontiere dell’Intelligenza Artificiale, le possibili applicazioni nei diversi settori e in che modo la ricerca sarà un supporto fondamentale per lo sviluppo dei processi in ambito business.

13:00 – 14:30
PAUSA PRANZO E VISITA ALLE DEMO

Ore 14:30 – 15:30
SAIHub: l’ecosistema dell’Intelligenza Artificiale
Un nuovo modello di innovazione e di sviluppo del territorio basato sull’Intelligenza Artificiale.
Come può l’Intelligenza Artificiale fare rete tra le imprese e creare un circolo economico virtuoso che valorizzi il territorio senese? Come dare una possibilità ai giovani laureati e ai talenti che escono dalle nostre università di lavorare nel campo dell’Intelligenza Artificiale, rimanendo a Siena?
Un approfondimento dell’ecosistema delle aziende locali e una nuova prospettiva per rilanciare l’economia del territorio verso un polo tecnologico incubatore di professionisti e tecnologie AI.

COFFEE BREAK

Ore 15:45 – 17:00
La centralità dell’uomo nell’era dell’Intelligenza Artificiale
Come l’avvento dell’AI può essere definito il protagonista dell’inizio del terzo millennio nel miglioramento dei processi cognitivi, delle relazioni, dei servizi e dei consumi.
Qual è e quale sarà il ruolo dell’Intelligenza Artificiale nelle nostre vite?
Quale influenza avrà nei nostri comportamenti? Cosa cambierà nel mondo della produzione e nei consumi?
L’Europa quindi va avanti con l’intelligenza artificiale, mettendo al centro l’uomo e il suo controllo per poter garantire la fiducia necessaria al suo funzionamento. Al centro del dibattito i sette principi delle linee guida dell’Europa sull’Intelligenza Artificiale, il codice etico dell’Ue con l’obiettivo di assicurare la fiducia nelle nuove tecnologie.

Ore 17:00 – 17:30
Chiusura dei lavori

L’evento è a ingresso libero, previa iscrizione.

RELATORI

Federica Biancon
Investment Manager – PoliHub

Marco Breda
Direttore dell’area Data&Analytics
Advanced Analytics – Engineering

Roberto Calculli
CEO & Founder – The Digital Box S.p.A.

Paolo Castellacci
Presidente – Gruppo SeSa

Alessandro Chinnici
Cognitive Solutions Consultant
IBM Watson Data AI

Angelo Coletta
Presidente – Italia Startup
Imprenditore seriale

Ernesto Di Iorio
CEO – Questit
CTO – The Digital Box

Federico Ermacora
Strategic Account Executive – ZenDesk

Domenico Favuzzi
Presidente e CEO – Exprivia Italte

Marco Gori
Professore ordinario di informatica
Università di Siena
co-fondatore – QuestIT S.r.l.

Giovanni Landi
General Manager, International Project Business Development
Ja Solar Holdings Co.

Marco Landi
Presidente – QuestIT

Francesco Macrì
Presidente – Estra

Patrizia Marti
Professore Associato di Experience
Design – Università di Siena

Silvano Meloni
Presidente e fondatore – Readytec

Francesca Ottier
Responsabile del Fondo Italia Ventures II
Invitalia

Andrea Paolini
Direttore Generale della Fondazione Toscana Life Sciences (TLS)

Edoardo Perossa
Direttore commerciale della Divisione di Sanità Digitale – Zucchetti Centrosistemi

Piero Poccianti
Presidente – AIxIA Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale

Domenico Prattichizzo
Professore ordinario – Università di Siena

Carlo Rossi
Presidente – Fondazione MPS

Francesca Rossi
Global Leader etica – IBM AI
Membro distinto del personale di ricerca IBM Research

Felice Vitulano
Responsabile delle attività di innovazione Exprivia Italtel

UNA LOCATION UNICA

QUANDO

25 Ottobre 2019

 

DOVE

A Siena, presso il complesso museale del Santa Maria della Scala, all’interno della Sala Italo Calvino in Piazza del Duomo, 1

Federica ha iniziato la sua carriera nel campo dell’innovazione dopo aver conseguito un MBA presso il MIP, Graduate School of Business del Politecnico di Milano nel 2016. Ha un background come ingegnere gestionale e ha completato un corso Executive in Venture Capital a Berkeley presso la University of California nel 2018.

Negli ultimi anni ha focalizzato i suoi studi sull’imprenditorialità e sul finanziamento di startup che le hanno permesso di diventare Startup Selection e Investment Manager presso PoliHub.

Oggi è responsabile del processo di selezione delle startup, e supporta le realtà innovative incubate in PoliHub nelle strategie di raccolta fondi. Federica fa anche parte del management team Poli360, Fondo d’Investimento del Politecnico di Milano dedicato al Technology Transfer.

Marco Breda progetta complessi sistemi analitici per aziende industriali pubbliche e private in tutti i principali settori ICT, mediante paradigmi di machine Learning. Prima di entrare in Engineering nel 2009, ha lavorato come responsabile del progetto Data Warehouse, Business Intelligence e Data Mining in varie societa’ IT dal 1998.

Precedentemente ha lavorato nella divisione di ricerca di Ericsson Telecomunicazioni, dal 1991, occupandosi di reti a banda larga e sistemi complessi. E prima ancora, dal 1990, in TIM, progettando reti private avanzate per grandi utenti. Parallelamente, dal 1997, lavora come ricercatore associato presso il Semeion Research Center, principalmente impegnato in attivita’ di ricerca di base in Intelligenza Artificiale, producendo una trentina di pubblicazioni.

Dal 2010 è docente presso la scuola “Enrico della Valle”, tenendo corsi di Data Warehousing e Advanced Analtyics. Ha conseguito la laurea magistrale, con lode, in ingegneria elettronica nel 1989, presso l’Universita’ “Sapienza” di Roma.

Tra i pionieri italiani del Mobile Marketing è l’ideatore di un modello di business unico nel settore. Le sue doti di leadership e la sua visione da innovatore stanno guidando The Digital Box verso il successo sui mercati italiani ed esteri. The Digital Box è oggi presente in oltre 22 paesi del mondo con l’obiettivo di diffondere la propria missione: democratizzare l’Intelligenza Artificiale e renderla accessibile alle piccole e medie imprese.

Paolo Castellacci, nato ad Empoli nel 1947, dopo la maturità scientifica, si laurea a Firenze in Scienze politiche, attualmente coniugato con due figli. Nel 1973 fonda la Sesa, inizialmente società di servizi, ed attualmente una holding quotata al mercato star, con un fatturato di 1,55 miliardi di euro e circa 2000 addetti. Ha sede ad Empoli e 28 uffici in Italia: recentemente ha messo una sede  a Monaco e sta iniziando una espansione all’estero.

La società possiede varie aziende specializzate in prodotti di vendor quali IBM, Microsoft, Oracle, Hpe, Dell, Cisco etc. portando competenze di persone uniche sul mercato italiano.

Le soluzioni hardware, software, servizi si basano sulle tecnologie emergenti quali il cloud, la sicurezza, blockchain, analisi dei dati etc.

Ha sempre basato il successo della sua azienda, sulla qualità delle persone e sulla formazione di ecosistemi di competenze.

Già nel 1975 ha contribuito alla nascita di Anasin, oggi Assinform, associazione italiana di servizi ict aderente a Confindustria, e da allora siede nel consiglio direttivo.

Alessandro Chinnici si occupa della consulenza strategica nell’ambito delle innovative soluzioni IBM Watson Data AI progettate da IBM per il mercato Enterprise.

Nel corso della sua carriera professionale ha avuto l’opportunità di collaborare a

numerosi progetti di trasformazione digitale di aziende ed amministrazioni pubbliche, italiane ed internazionali, interagendo con le diverse figure professionali CxO responsabili sia della tecnologia che dei processi di business interessati (HR, Marketing, Comunicazione).

Negli ultimi anni si è progressivamente focalizzato sui temi legati all’Intelligenza Artificiale e sul ruolo chiave che, nei diversi settori di mercato, queste tecnologie possono svolgere nel migliorare l’efficienza organizzativa, valorizzare la conoscenza, migliorare la relazione con partner e clienti favorendo l’innovazione e, di conseguenza, alimentando un sostenibile vantaggio competitivo.

Appassionato di musica e video, nel tempo libero utilizza la tecnologia per il

campionamento e la manipolazione digitale di immagini e suoni.

Presidente di Italia Startup e imprenditore seriale Laureato in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Bari ha completato i suoi studi con un Master in Management dell’Innovazione presso lo Iacocca Institute Lehigh University in Pennsylvania (USA) dal titolo “Global Village for the future leaders”.

Dopo alcune esperienze come responsabile marketing, nel 1997 fonda, nel medesimo ambito, la Gulliver Consulting Srl. Angelo Coletta ha alle spalle due exit di cui l’ultima è quella di BookingShow S.p.A., uno dei tre player principali di ticketing in Italia. A giugno 2014 fonda la UpCommerce S.p.A., piattaforma per la gestione di e-commerce multilingue. Nel 2016 rileva la maggioranza della 18months, allora una giovane startup ed oggi secondo player nazionale nel ticketing per i cinema. Oggi è Amministratore Delegato di Futurenext Srl (www.zakeke.com), applicazione cloud SaaS che abilita le maggiori piattaforme e-commerce mondiali ad offrire ai propri consumatori l’esperienza di customizzazione dei prodotti in 2D e 3D. Da giugno 2018 è presidente di Italia Startup, Associazione italiana delle startup.

Si è laureato in Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Siena nel 2005. Dal 2005 al 2008 ha frequentato il Dottorato di ricerca in Informatica, Logica Matematica e Scienze Cognitive dell’Università degli Studi di Siena. Sotto la direzione scientifica del Prof. Marco Gori e del Prof. Marco Maggini, nel 2007, insieme a Marco Ernandes, Giovanni Angelini e Leonardo Rigutini, ha fondato QuestIT s.r.l. come spin-off del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione.

Dal 2011 al 2014 ha collaborato con il Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Siena in vari progetti di ricerca internazionali. La sua attività di ricerca, nei settori del Natural Language Processing, Machine Learning e Information Retrieval, è confluita in numerose pubblicazioni scientifiche (atti di conferenze e riviste internazionali) con un elevato Impact factor.

Da oltre 20 anni appassionato di tecnologia e di digital trasformation soprattutto in ambito servizio clienti, aiuto le aziende a migliorare il proprio Customer Service con le migliori soluzioni sul mercato

Molteplici esperienze professionali, in modo particolare nei trasporti e nelle telecomunicazioni. Tra il 1999 e il 2006 ha infatti amministrato alcune società operanti in questi settori. Dal 2002 al 2006 è stato Consigliere del Ministro delle Comunicazioni per i rapporti con gli enti locali, con incarico di sovrintendere alla diffusione del cablaggio locale e nazionale. Dal 2006 al 2016 è stato Direttore Generale di Prosperibus S.r.l., società partner di BredaMenarinibus S.p.A. (Gruppo Finmeccanica) nel settore degli autobus TPL. Ha assunto l’attuale incarico di Presidente di Estra S.p.a. nel 2016 e, dallo stesso anno, è Consigliere di Amministrazione di Estracom, società del Gruppo Estra.

Nel 2016 è entrato anche a far parte di Utilitalia, associazione delle imprese energetiche, idriche e ambientali, prima in qualità di membro della Giunta Esecutiva e poi di vice Presidente. Fa anche parte del Consiglio Direttivo di Confservizi Cispel Toscana, associazione delle imprese toscane dei servizi pubblici, della quale è vice Presidente.

È stato presidente del capitolo italiano della IEEE Computational Intelligence Society e Presidente dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale. È un collega di IEEE, EurAI e IAPR, ed è nella lista dei migliori scienziati italiani tenuti dalla VIA-Academy.

Laureato in Filosofia alla Università Statale di Milano, ha oltre 25 anni di esperienza nei settori Software ed Energie Rinnovabili, ricoprendo ruoli manageriali nel Marketing Strategico, di Prodotto e nelle Vendite. Da otto anni vive in Germania (Monaco di Baviera); in passato ha lavorato in Italia, Francia, Spagna ed USA. Si considera un intellettuale prestato all’industria; il suo interesse principale è la Filosofia, e negli ultimi anni ho in particolare studiato la particolare situazione della Intelligenza Artificiale da un punto di vista filosofico. Ha pubblicato un romanzo di fantascienza nel 1994, e ha in corso di pubblicazione un libro dal titolo “La Filosofia al tempo della IA”.

Già Presidente di Apple Computer e di BMC Software Emea. È stato Senior Executive presso la Texas Instruments. Attualmente riveste il ruolo di Consigliere di Amministrazione in diverse società del settore ICT e di Board Chairman in QuestIT.

Molteplici esperienze professionali, in modo particolare nei trasporti e nelle telecomunicazioni. Tra il 1999 e il 2006 ha infatti amministrato alcune società operanti in questi settori. Dal 2002 al 2006 è stato Consigliere del Ministro delle Comunicazioni per i rapporti con gli enti locali, con incarico di sovrintendere alla diffusione del cablaggio locale e nazionale. Dal 2006 al 2016 è stato Direttore Generale di Prosperibus S.r.l., società partner di BredaMenarinibus S.p.A. (Gruppo Finmeccanica) nel settore degli autobus TPL. Ha assunto l’attuale incarico di Presidente di Estra S.p.a. nel 2016 e, dallo stesso anno, è Consigliere di Amministrazione di Estracom, società del Gruppo Estra.

Nel 2016 è entrato anche a far parte di Utilitalia, associazione delle imprese energetiche, idriche e ambientali, prima in qualità di membro della Giunta Esecutiva e poi di vice Presidente. Fa anche parte del Consiglio Direttivo di Confservizi Cispel Toscana, associazione delle imprese toscane dei servizi pubblici, della quale è vice Presidente.

Dal 2013 è professore ordinario part time alla Eindhoven University of Technology (Olanda), dipartimento di Industrial Design. Dirige con delega rettorale il Fab Lab del Centro Servizi Santa Chiara Lab dell’Università di Siena, dove coordina un gruppo multidisciplinare che promuove attività di ricerca e formazione nell’ambito della salute, sostenibilità e accessibilità.

Dal 2016 è membro dello Scientific Committee SESAR Joint Undertaking (SJU), per definire e implementare le strategie europee di ricerca e sviluppo nel settore del trasporto aereo, con particolare riferimento ai temi dell’automazione.

Ha una lunga esperienza di ricerca nel campo del design di tecnologie Interattive in vari settori, dall’apprendimento e la didattica speciale mediata da robot, alle tecnologie per la cura della persona, al design di soluzioni innovative per l’ambito museale, ai sistemi complessi (trasporti).

E’ stata principal investigator e coordinatore di progetti finanziati dall’Unione Europea.

E’ stata keynote speaker in conferenze e simposi internazionali.

Ha pubblicato numerosi articoli su riviste internazionali, capitoli di libri e comunicazioni a convegni (h-index 14 fonte Scopus), ed è stata curatrice di numeri monografici per le riviste Future Internet, Informatics, Rivista Italiana di Ergonomia, Interaction Design & Architecture, Travail Humain, Cognition, Technology and Work.

Ha iniziato la sua carriera in area commerciale, ha una notevole esperienza  nella pianificazione strategica  e  riorganizzazione dei processi aziendali ed è artefice del lancio e dell’organizzazione di numerose società.

Dal 2019 è in Invitalia Ventures SGR con il ruolo di Responsabile del Fondo Italia Venture II che, con una dotazione di 150 mln, investe in operazioni di Venture Capital nel sud Italia. Precedentemente ha maturato un’esperienza di oltre vent’anni nel private Equity in IMI Fondi Chiusi SGR (Gruppo IntesaSanpaolo), dapprima come co-responsabile del Fondo Mezzogiorno, focalizzato sulle PMI del sud e poi dal 2011 come Managing Director del Fondo Atlante Private Equity avente come aziende target le PMI italiane. Dal 1993 al 2001 ha lavorato per l’IMI, svolgendo attività di advisory su operazioni di M&A. È stata consigliere di amministrazione di diverse società partecipate, operanti nei settori healthcare, oleodinamico, facility management, logistica. Laureata in Economia e Commercio all’Università La Sapienza di Roma.

Laureato in Scienze Economiche presso l’Università di Siena con una tesi sui processi di Ricerca e sviluppo nel settore farmaceutico, Andrea Paolini è dal 2011 Direttore Generale della Fondazione Toscana Life Sciences. E’ Presidente dell’ITS Vita – Istituto Tecnico Superiore per le Nuove Tecnologie della Vita, membro della Commissione Regionale, Area Sanità, della Confindustria Toscana e della Conferenza Regionale per la ricerca e l’innovazione – Regione Toscana. E’ inoltre membro dell’Assemblea del Cluster nazionale Scienze della Vita ALISEI e del Comitato Etico per la ricerca clinica dell’Area Vasta Sud-Est – Regione Toscana.

Proviene da una lunga esperienza nel settore IT in particolare per la Pubblica Amministrazione.

Ha maturato vasta esperienza in grandi Gruppi industriali, tra i quali FINSIEL , TELECOM, INSIEL, TBS GROUP e infine GPI.

Negli ultimi anni, in Zucchetti Centrosistemi è fortemente impegnato nello sviluppi di soluzioni IT che integrino applicazioni gestionali con l’AI, le tecnologie I.o.T. etc.

Questo impegno va nella direzione di crescita voluta dalla Società

fortemente impegnata nella ricerca, progettazione e realizzazione di soluzioni innovative in ambito sanitario e non solo.

Si occupa di informatica dal 1970. Ha realizzato sistemi di cartografia tematica, controllo di processo e automazione industriale. Dal 1980 lavora presso il Gruppo MPS in ambito informatico. Si è occupato dei progetti di sportello, di Internet Banking, di innovazione realizzando anche applicazioni di Intelligenza Artificiale. Dal 2000 fa parte del Direttivo dell’Associazione Italiana di Intelligenza Artificiale. Da Dicembre 2017 è il Presidente dell’Associazione.

Professore Ordinario di Robotica presso l’Università degli Studi di Siena, Senior Scientist dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova e Co-fondatore della startup WEART Fellow di IEEE, Presidente di Eurohaptics. Coordinatore dl Laboratorio SIRSLab dell’Università di Siena e autore di più di 350 pubblicazioni in riviste scientifiche, libri ed atti di congresso e di 9 brevetti depositati, di cui 4 concessi.

Laureato in scienze economiche e bancarie all’Università degli Studi di Siena, è stato Presidente dell’Associazione Regionale ASP Toscane e dell’ASP Città di Siena. Ha lavorato presso Chianti Banca dal 1980 al 2012, ricoprendo vari incarichi, tra cui Vice Direttore Generale Vicario e Capo Area zona Siena. È stato Vice Sindaco del Comune di Siena dal 2001 al 2006 e membro del CdA dell’Università per Stranieri di Siena dal 2002 al 2007. Per anni è stato Dirigente dell’Azione Cattolica sia a livello diocesano che regionale e nazionale. Il 20 aprile 2018 è stato nominato Presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena; da maggio 2018 è Presidente della Fondazione Accademia Chigiana. A novembre 2018 è entrato nel consiglio di amministrazione della Fondazione Life Sciences (TLS) e ha assunto la carica di Vice Presidente.

I suoi interessi di ricerca si concentrano sull’intelligenza artificiale, in particolare includono ragionamento sui vincoli, preferenze, sistemi multi-agente, scelta sociale computazionale e processo decisionale collettivo. Si interessa anche di questioni etiche nello sviluppo e nel comportamento dei sistemi di intelligenza artificiale, in particolare per i sistemi di supporto alle decisioni per il processo decisionale di gruppo. Ha pubblicato oltre 200 articoli scientifici su riviste e atti di convegni e come capitoli di libri. Ha co-autore di un libro e ha curato 17 volumi, tra atti di conferenze, raccolte di contributi, numeri speciali di riviste e un manuale.

La sua carriera con il Gruppo Exprivia è iniziata nel 2000, quando ha supervisionato lo sviluppo di soluzioni, e in seguito è diventato Project Manager per le principali società nazionali e internazionali.

Dal 2006 al 2012 è stato a capo della linea di servizi di Business Intelligence e Information Management. Dal 2012 al 2014 ha gestito l’area di produzione focalizzata sullo sviluppo di soluzioni basate sui dati. Dal 2015 al 2018 è stato a capo della Business Unit Servizi applicativi e infrastrutturali dove ha coordinato un team di 150 consulenti che lavorano con vari clienti pubblici e privati. Coordina le attività di innovazione del Gruppo dal 2019, con particolare attenzione alle tecnologie innovative e allo sviluppo di un ecosistema di innovazione aperto. Nel maggio 2019 è diventato ambasciatore dell’Università del Salento per il dipartimento Gestione dell’Innovazione.