Tempo di lettura: 3 minuti

Entro il 2025 si prevede che l’Intelligenza Artificiale sarà la base del 95% delle interazioni degli utenti.

Intanto le esigenze degli utenti cambiano, sempre online e con una quantità innumerevoli di informazioni a disposizione, cercano un tipo di interazione che faccia la differenza, che riesca a replicare la realtà, rimanendo però online.

L’evoluzione tecnologica deve poter entrare in simbiosi con i nuovi desideri degli utenti, per creare esperienze che lascino il segno e l’unico modo affiché questo avvenga è far esperire emozioni, rendere le conversazioni empatiche lasciando indietro la meccanicità.

E’ su questo fonte che QuestIT si è inserito, ideando un modo che potesse rivoluzionare l’assetto della comunicazione digitale, pensando ad un mondo virtuale capace di spazzare via la pesantezza del testo per lasciare spazio a immagini in movimento, ad avatar 3D dalle sembianze umane: gli Artificial Human.

La rivoluzione degli Artificial Human sta nella capacità di far vivere un’esperienza totalmente nuova; questi, infatti, sono in grado di guidare gli utenti in tutto il percorso online, facendo evitare inutili spostamenti tra pagina e pagina per cercare una navigazione lineare e immediata. All’utente basterà dire o scrivere quello che si sta cercando per essere condotto nella pagina apposita immediatamente.

Ma cosa rende tutto questo empatico?

Senza dubbio le sembianze, unite a movimenti e gestualità che ricordano quelle umane contribuiscono a rendere l’interazione più viva, più naturale, più empatica.

Attraverso gli Artificial human QuestIT ha dimostrato che è possibile creare un connubio tra evoluzione tecnologia, nella fattispecie l’Intelligenza Artificiale, e la voglia di soddisfare le esigenze nuove e mutevoli degli utenti.

Gli Assistenti Virtuali offrono il meglio dell’assistenza clienti basata sull’Intelligenza Artificiale e la conversazione umana. Accessibili 24h su 24, 7 giorni su 7, permettono alle aziende di qualsiasi settore di garantire un’assistenza costante ed efficiente a più clienti contemporaneamente, creando una customer experience ottimale e all’avanguardia.

Gli Artificial Human aggiungono a queste caratteristiche sembianze umane e portano l’interazione ad un livello più evoluto, in grado di restituire empatia e diversità.

Una vera e propria rivoluzione della comunicazione digitale, che lascia spazio alle emozioni che le conversazioni riescono a generare.

Ma cosa sono e come vengono creati gli Artificial Human? 

Sappiamo che alla base di tutto c’è l’Intelligenza Artificiale ma perchè un Artificial Human è preferibile ad un chatbot, quali sono le caratteristiche che lo rendono unico?

La meccanicità del chatbot non coinvolge gli utenti, i quali non trovano nessuna caratteristica differenziale nella conversazione con un chatbot, e questa esperienza non rimane impressa nella loro memoria.

Diversamente accade durante l’interazione con gli Artificial Human.

Nel progettare una buona esperienza utente è necessario tener conto di tutti i fattori che coinvolgono l’utente, i cosidetti picchi esperienziali (D.Kahneman), che lasciano negli utenti dei ricordi e che fanno scegliere nuovamente il servizio. In questo gli Artificial Human la fanno da padrona: essendo proattivi rendono la conversazione unica e personalizzata, attraverso le gestualità che compiono durante l’interazione riportano l’utente ad una dimensione simile a quella reale e apprendendo continuamente garantiscono un dialogo sempre più preciso e adatto, intrattenendo positivamente l’interlocutore.

L’Intelligenza Artificiale per le aziende

La necessità di digitalizzare la propria attività è incombente per tutti i settori, dall’e-commerce all’helthcare, tutti hanno bisogno di dare una svolta al proprio settore aprendo le porte all’Intelligenza Artificiale.

Avvalersi di tecnologie di Intelligenza Artificiale significa far evolvere la propria attività ed ottenere un notevole vantaggio competitivo, ma le proposte sul mercato sono innumerevoli e scegliere la tecnologia più adatta alla nostra azienda risulta complesso.

I manager spesso non conoscono le caratteriste che un buon Assistente Virtuale deve avere per garantire un servizio ottimale e secondo le aspettative, per questo motivo abbiamo raccolto i 10 elementi di differenziazione, dieci criteri di valutazione, mediante i quali è possibile valutare la qualità di un Assistente Virtuale. Una guida completa, che possa fornire un aiuto concreto a coloro che stanno valutando l’adozione di tecnologie di Intelligenza Artificiale per la propria azienda.

Stai valutando l’adozione di un Assistente Virtuale ma non sai come scegliere quello adatto alla tua attività? Scarica la nostra guida gratuita.

La genesi della Customer eXperience 4.0

Migliorare il servizio al cliente e portarlo verso un’esperienza unica e personalizzata, è solo uno dei tanti obiettivi che un’azienda può raggiungere integrando un Artificial Human nella propria attività.

L’Intelligenza Artificile di un virtual assistant può essere un beneficio anche per l’organizzazione aziendale, in diversi settori e a più livelli del team: il sistema può gestire tutte quelle attività ripetitive e poco produttive che molto spesso rallentano i dipendenti, ottimizzando il lavoro in termini di tempo e costi.

Con la trasformazione digitale la collaborazione tra dipendenti umani e Assistenti Virtuali sarà indispensabile. Nel prossimo futuro, infatti, si prevede che gli utenti saranno sempre più inclini all’utilizzo di Assistenti Virtuali nella loro quotidianità, facendo affidamento a questa tecnologia per qualsiasi tipo di necessità, inoltre saranno sempre di più i clienti a prediligere l’uso della voce per acquistare online.

Una recente ricerca fatta da Salesforce dimostra che il 64% degli operatori umani trova riscontri positivi nell’introduzione di un Assistente Virtuale a supporto della propria attività, perchè riescono ad impiegare la maggioranza del loro tempo in compiti più complessi.

Scopri tutte le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale per il Customer care: scarica il WhitePaper gratuito

Il futuro dell’Intelligenza Conversazionale si basa sull’empatia!

Garantisci un servizio senza precedenti, assumi un Artificial Human!