BLOG

12 Settembre 2019

Indigo

Treno in corsa

Sviluppo di un dispositivo INtelligente per la DIagnosi e il monitoragGiO di sistemi ferroviari

SINTESI

Obiettivo del progetto INDIGO (Sviluppo di un dispositivo INtelligente per la DIagnosi e il monitoragGiO di sistemi ferroviari) è fornire una soluzione nell’ambito della diagnostica “stazionaria” ferroviaria al fine di prevenire i possibili incidenti causati dall’insorgere di problemi fisici e meccanici che si potrebbero presentare nel tempo.

La ricerca si svolge nell’ambito dei metodi di diagnostica e manutenzione predittiva di sistemi ferroviari di “basso valore economico” ed è finalizzata allo sviluppo di tecniche per il monitoraggio di parametri fisici significativi di elementi rotabili (e.g. velocità, direzione di marcia, composizione di un treno, livello di usura dei bordini delle ruote, temperatura della rotaia, etc.) e di metodi per la pianificazione efficace ed efficiente delle attività di manutenzione.

DESCRIZIONE

Il progetto INDIGO si propone di soddisfare la storica esigenza del monitoraggio e della verifica dello stato di funzionamento di un treno, estendendo in modo originale, poco invasivo ed economico la possibilità di far diagnostica predittiva anche su quei rotabili (e.g. treni regionali, metropolitani e merci) per i quali, in quanto a basso costo specifico, non sarebbe prevista.
A livello europeo, la manutenzione ferroviaria sta evolvendosi notevolmente e tempestivamente, grazie ad una accresciuta sensibilità agli aspetti di sicurezza, qualità, efficienza e sostenibilità. Questa veloce evoluzione costituisce la base su cui si poggia il presente progetto ed è un elemento catalizzatore per Ricerca e Sviluppo nello specifico settore.

L’idea è quella di sviluppare un sistema di diagnostica di tipo “stazionario” installato a terra e non a bordo treno, capace di sfruttare prodotti e tecniche evoluti al fine di correlare le informazioni provenienti da un insieme di sensori disposti su rotaia, attivabili dai rotabili al passaggio su di un Pedale Elettromagnetico.
Tali dispositivi saranno in grado di identificare e rilevare i parametri essenziali del mezzo in transito e di campionarne i loro valori, allo scopo di individuare eventuali condizioni di funzionamento anomale. I parametri principali riguardano le caratteristiche fisiche del rotabile come: la velocità e la direzione di marcia, la composizione della motrice e dei carri, il livello di usura del bordino delle ruote di ogni asse di cui è composto, la temperatura della rotaia, etc.

L’associazione di queste informazioni permetterà di costruire, per ogni treno, un insieme di dati diagnostici sulla cui base potranno essere svolte analisi predittive per determinare quando fermare un veicolo e provvederne alla manutenzione, assicurando così l’ottimizzazione delle risorse di manutenzione del materiale rotabile. Tale base di dati servirà anche come collezione di “impronte” di andamenti ferroviari allo scopo di identificare treni con comportamenti simili.

12 Settembre 2019

myGhostWriter

Ragazza al portatile

Generazione automatica di contenuti testuali per Social Media Marketing

Il Social Media Marketing è la branca del marketing che si occupa di generare visibilità su Social Media e Comunità Virtuali (Facebook, Twitter, LinkedIn, blog, …), al fine di creare affinità con utenti/consumatori. La pubblicazione di materiale opportunamente scelto è diventato un elemento cruciale nelle strategie di marketing aziendale: serve una attenta preparazione e valutazione della qualità dei contenuti, che devono essere rilevanti, personalizzati, di lunghezza appropriata e ben contestualizzati rispetto a ciò che è già stato pubblicato sul Web o sui Social Media stessi. Da queste premesse scaturisce l’idea alla base del progetto MyGhostwriter.

Il presente progetto si propone infatti di sviluppare una tecnologia innovativa ed all’avanguardia sia nel contesto nazionale che internazionale che verrà utilizzata sia per realizzare un nuovo prodotto sia come integrazione di soluzioni informatiche già esistenti per sopperire alle necessità di chi si occupa della creazione di contenuti orientati al Digital Marketing. In particolare, il presente progetto porterà alla realizzazione di un Sistema Cognitivo che, sfruttando informazioni contenute in grandi collezioni di dati (Big Data), sarà in grado di raggiungere i due seguenti obiettivi progettuali:

  1. Anticipare gli effetti della pubblicazione di un contenuto “valutandone automaticamente la qualità”;
  2. “Generare automaticamente” i contenuti testuali appropriati.

Il primo obiettivo prevede il setup di strumenti per poter valutare la qualità di un contenuto pronto per la pubblicazione, facendo previsioni concrete e contestualizzate sul suo impatto in funzione della linea editoriale impostata.

Il secondo obiettivo si concentra sulla generazione automatica di contenuti testuali, sia dal punto di vista della “riformulazione” e “sintesi automatica” di contenuti esistenti, che dal punto di vista della generazione di testo che descriva informazioni strutturate di interesse per l’utente (tabelle, grafici, …).

MyGhostwriter è motivato dai recenti trend del mercato in ambito Digital Marketing, dove si osservano crescenti aspettative sulla produzione di contenuti personalizzati “customer centric” e su soluzioni basate su algoritmi di Intelligenza Artificiale. La generazione automatica di linguaggio rappresenta una sfida complessa per le tecnologie “state of the art” ma, allo stesso tempo, è un tema di elevato interesse sia per la comunità scientifica che per il mondo dell’industria ed in Italia non osserviamo la presenza di importanti player.

MyGhostwriter nasce nel contesto di QuestIT S.r.l., costituita da personale con esperienze di ricerca in ambito Intelligenza Artificiale e, in particolare, Machine Learning. QuestIT dispone di soluzioni tecnologiche già affacciate sul mercato, come la piattaforma MySnooper, che consente di monitorare molteplici sorgenti informative (Social Network inclusi) e stimare i trend di spicco correlati a brand di interesse o a certi elementi selezionati dalla linea editoriale dell’utente.

12 Settembre 2019

SII Mobility

Ragazza con il cellulare in mobilità

Supporto di Interoperabilità Integrato per i Servizi al Cittadino e alla Pubblica Amministrazione

PROGETTO FINANZIATO DA MIUR
Trasporti e Mobilità Terrestre, SCN_00112

Sii-Mobility intende creare una soluzione che possa abilitare un’ampia gamma di servizi al cittadino e commerciali: collezionando dati puntuali e attualizzati in tempo reale da varie fonti; analizzando i flussi di dati con varie tipologie di algoritmi producendo azioni e informazioni tramite applicazioni web e mobili, totem informativi, ecc.; mettendo a disposizione dati elaborati e puntuali, che potranno essere usati da PA, gestori, e imprese per produrre servizi più efficaci ed efficienti, e anche nuovi servizi integrati. Permettendo a PA e PMI di caricare ulteriori algoritmi sul sistema per erogare servizi verso gli utenti finali e verso le PA. Per esempio algoritmi di routing, di valutazione e predizione di condizioni critiche, di ottimizzazione delle risorse, di personalizzazione dei percorsi, di guida connessa, etc.

Project partners
Consulta la lista completa

Coordinatore Paolo Nesi
Referente istruttorio
Daniele Matteini, ECM (Pistoia)

Sito ufficiale
http://www.sii-mobility.org/

Nell’architettura del progetto Sii-Mobility si possono notare le interfacce per la connessione con altri sistemi di Smartcity, l’interconnessione con i sistemi di sicurezza (incluse telecamere di controllo), con il sistema di mobilità nazionale, la rilevazione dati ambientali, le ordinanze, etc.

  • SII, Supporto di Interoperabilità Integrato
  • Moduli di Aggregazione e Propagazione Azioni per sistemi di gestione
  • Moduli di Acquisizione e preProcessing
  • Piattaforma di Partecipazione e Sensibilizzazione
  • Interfacce API di accesso a servizi di Sii-Mobility